Contenuto principale | Barra di navigazione | Menù interno | Pie' di pagina
Cerca: 

BARRA DI NAVIGAZIONE

MEN├╣ INTERNO
Torna su


CONTENUTO PRINCIPALE
Torna su

Indirizzi generali delle attività

  • rilevazione diretta del campo magnetico terrestre e della sua variabilità, attraverso la conduzione di due osservatori magnetici automatici in Italia (Castello Tesino e Lampedusa) e di due osservatori su territorio antartico (Stazione Mario Zucchelli e Stazione Concordia)
  • ripetizione delle misure assolute del campo magnetico terrestre nei circa 100 caposaldi che costituiscono la Rete Magnetica Nazionale, per la cartografia magnetica nazionale e per gli studi della variazione secolare, e delle reti locali di Geomagnetic Deep Sounding (GDS) e Magnetotellurica (MT);
  • studio della struttura e della dinamica della Terra e dello spazio circostante attraverso metodologie magnetiche ed elettromagnetiche. In particolare vengono affrontati temi di ricerca quali: lo studio della crosta terrestre (utilizzando in particolare il magnetismo crostale), la deduzione delle proprietà elettriche del mantello, con metodologie GDS ed MT, l’analisi della variazione secolare per lo studio della dinamica del nucleo terrestre ed infine lo studio della dinamica magnetosferica nonchè di parte di quei fenomeni che sono connessi al processo d’interazione tra il Sole e la Terra;
  • attività interdisciplinari che si affiancano ad altre metodologie, sia per lo studio geofisico del nostro pianeta in generale sia per lo studio di fenomeni sismici, vulcanici e marini;
  • controllo e validazione di strumenti hardware e software per migliorare la significatività del dato magnetico rilevato;
  • sempre presso la sede dell’INGV a Porto Venere vengono condotti studi volti alla misure e previsione dei flussi di marea da inversa idrobarica nei porti e, più in generale, nelle zone costiere per la gestione della sicurezza dei traffici portuali, delle opere maritime e dell’ambiente marino portuale nonchè per la previsione dei battenti barometrici atmosferici opposti al processo di deflusso di piena dei fiumi.
Pagine interne

PIE' DI PAGINA
Torna su