Contenuto principale | Barra di navigazione | Menù interno | Pie' di pagina
Cerca: 

BARRA DI NAVIGAZIONE

MENù INTERNO
Torna su


CONTENUTO PRINCIPALE
Torna su

Tematiche

Radar INGV-IT


Radar VHF a inviluppo a 60 MHz aerotrasportato

Il Radar INGV-IT (radio-echo-sounding system, RES system) è uno strumento che utilizza la penetrazione delle onde elettromagnetiche nel ghiaccio allo scopo di ottenere informazioni sulla struttura interna, sul fondo e sullo spessore del ghiaccio della zona investigata, sulle disomogeneità presenti nel mezzo.

Il principio di funzionamento è semplice. Un pacchetto di onde sinusoidali viene trasmesso da un antenna posta sotto l’ala di un aereo. Questo pacchetto viene riflesso sia dalle interfacce di differenti mezzi che da discontinuità del mezzo. Sull’antenna ricevente giungeranno quindi a tempi differenti tutte le riflessioni dai mezzi sottostanti di questo pacchetto.

Figura 1 Principio di funzionamento del radar

Questo è uno schema della strumentazione:

  • il trasmettitore forma i pacchetti di onde a 60 MHz con una lunghezza di questo impulso che varia da 200 a 1000 ns;
  • questi impulsi sono amplificati da un amplificatore da 4kw impulsati collegato all’antenna trasmittente montata sotto le ali dell’aereo;
  • per quanto riguarda la parte ricevente abbiamo un ricevitore logaritmico a larga banda con una dinamica di 100dB collegato all’antenna ricevente attraverso un attenuatore;
  • il sistema di acquisizione è costituito da un PC con una scheda di acquisizione a 8 bit 20 MHz ossia acquisiamo 1280 campioni in 64micro secondi.

Le antenne sono dei dipoli ripiegati risuonanti.

 

Figura 2 Antenne montate sotto le ali dell’aero tipo Twin Otter

 

Pagine interne

PIE' DI PAGINA
Torna su