Contenuto principale | Barra di navigazione | Menù interno | Pie' di pagina
Cerca: 

BARRA DI NAVIGAZIONE

MEN├╣ INTERNO
Torna su


CONTENUTO PRINCIPALE
Torna su

Misurazioni Magnetiche


Per la misuazione del campo magnetico presso ciascun caposaldo viene abitualmente utilizzato il magnetometro DIM (acronimo di Declination Inclination Magnetometer) per le misure angolari del campo (quindi la declinazione D e l’inclinazione I) ed il magnetometro a precessione nucleare per la misure dell’intensità del campo F.

Tali strumenti sono gli stessi utilizzati per le misure in Osservatorio ed hanno, quindi, precisioni intrinseche elevate. Bisogna comunque osservare che, a causa di errori di misura, quali possibili ampie variazioni di temperatura nel periodo di misura o la collocazione del teodolite su di un cavalletto anziché su di un pilastrino, come avviene nella procedura ordinaria di osservatorio, (con conseguenti più facili dislivellamenti, etc.) la precisione della misura finale in campagna è affetta da un errore maggiore rispetto a quello che è possible ottenere in Osservatorio. E’ stato valutato che a medie latitudini gli errori tipici per gli elementi osservati nelle reti magnetiche sono dell’ordine di: 20” per D ed I, 1.5 nT per H, 1.0 nT per Z, 0.5 per F.

Misure angolari
 

DIM

DIM

Caratteristiche

Teodolite:
Risoluzione angolare 1′′

Fluxgate:
Nucleo linerare, risoluzione 0.1 nT
Range di misurazione +/- 200 nT
Consumo elettrico 1.5-2 W

 

Misure scalari
 

Magnetometro a precessione di protoni

Magnetometro a precessione di protoni

Caratteristiche

Sensibilità:
<0.1 nT
Range dinamico:
Da 10000 a 120000 nT
Tolleranza sul Gradiente:
>7,000 nT/m
Minimo ciclo temporale:
0,05 sec

 

Pagine interne
  • Misurazioni Magnetiche

PIE' DI PAGINA
Torna su