Contenuto principale | Barra di navigazione | Menù interno | Pie' di pagina
Cerca: 

BARRA DI NAVIGAZIONE

MEN├╣ INTERNO
Torna su


CONTENUTO PRINCIPALE
Torna su

Tematiche

GEOSTAR


Osservatorio temporaneo multidisciplinare di fondo mare

L’osservatorio (chiamato anche “Bottom Station”), è costituito da una struttura rigida aperta (dimensioni esterne 3.50 m x 3.50 m. x 3.30 m) che ospita sia la strumentazione scientifica sia i contenitori per le batterie e per il sistema di gestione e controllo dell’osservatorio.

Nella progettazione dell’osservatorio particolare attenzione è stata posta nell’assicurare la installazione e posizionamento dei sensori più idonea, considerando le loro specifiche caratteristiche, il corretto allineamento e la sensibilità di ciascun sensore alle interferenze e al rumore indotto da tutta la stazione.
Il "sistema operativo" di Geostar comprende tutti i sistemi e i dispositivi che permettono il funzionamento della stazione

  • Sistema di acquisizione e controllo dei dati (DACS)
  • Immagazzinamento dei dati
  • Sensori dedicati al monitoraggio dello status della stazione
  • Batterie
  • Dispositivi per la deposizione e il recupero dell’osservatorio
  • Dispositivi di emergenza
  • Sistema di Comunicazione

Il consumo delle batterie viene minimizzato adottando differenti configurazioni hardware e software, selezionando componenti a basso consumo (CMOS) e mantenendo alimentati al minimo i sensori che non acquisiscono in continuo.
Il software della Bottom Station permette l’organizzazione ottimale di una missione scientifica (in particolare per quanto riguarda l’acquisizione, la validazione e l’immagazzinamento dei dati scientifici) e garantisce un’interfaccia con il sistema di comunicazione. Tutte le misure hanno un unico riferimento temporale, fornito da un orologio ad alta precisione (intervallo di stabilità 10-9 – 10-11 sec)

Controlli automatici periodici danno facoltà di verificare il corretto funzionamento di ogni parte della stazione. Il programma scientifico di una missione può essere modificato attraverso comandi inviati dall’esterno per via acustica.

Disegno dell’osservatorio Geostar con evidenziata la posizione dei principali componenti. Le braccia con le bentosfere contenenti i magnetometri  vengono estese dopo la deposizione dell’osservatorio sul fondo marino.

I criteri seguiti nella progettazione dell’osservatorio Geostar sono:
Modularità
Permette la possibilità di modificare la configurazione del sistema sia in fase progettuale che operativa senza incidere su costi e tempi di realizzazione.. In questo modo è possibile sia ottenere la configurazione più idonea per ogni esigenza scientifica e per ogni scenario operativo, sia rendere più semplici le operazioni di manutenzione, sia consentire lo sviluppo e il test di ogni singolo componente dell’osservatorio, sia utilizzare ciascun componente come un sistema di investigazione separato.
Standardizzazione dell’interfaccia
Assicura che l’utilizzo di componenti e sottosistemi che richiedono uno specifico sviluppo tecnologico (ad esempio il sistema di comunicazione) non rappresenti un ostacolo durante la fase di progettazione.
Espandibilità
Permette la possibilità di riconfigurare il sistema per missioni scientifiche differenti e di aggiungere sensori e moduli in grado di soddisfare le diverse esigenze scientifiche e tecniche.
Affidabilità
L’affidabilità delle misure è considerato un elemento fondamentale per un efficace utilizzo di un osservatorio sottomarino Geostar. Elementi di ridondanza sono adottati per varie componenti, inoltre l’equipaggiamento elettronico e meccanico è progettato in modo che un singolo malfunzionamento non comprometta il complesso delle operazioni scientifiche che si stanno effettuando: ovviamente un guasto non deve compromettere il proseguimento della missione scientifica e la possibilità di recuperare l’osservatorio, anche con procedure di emergenza.
Manutenzione
La semplicità di accesso alle varie componenti dell’osservatorio è stata considerata in fase di progettazione, al fine di facilitare le operazioni di set-up dell’intero sistema, di verifica dei guasti e di sostituzione delle parti difettose.
Impatto Ambientale
Una particolare cura è posta nel minimizzare l’impatto della presenza dell’osservatorio sull’ambiente che lo ospita
Sicurezza
Tra i più importanti aspetti legati alla sicurezza affrontati nella progettazione di Geostar ci sono: l’integrità strutturale dei moduli e dei componenti (ad es i contenitori in pressione), il recupero completo dell’osservatorio e di tutte i suoi componenti, l’integrità dei dati acquisiti, la sicurezza del personale coinvolto nelle operazioni di test, installazione e recupero della stazione

L’osservatorio multiparametrico sottomarino GEOSTAR con il veicolo di trasporto MODUS sulla sua sommità

 


PIE' DI PAGINA
Torna su