Contenuto principale | Barra di navigazione | Menù interno | Pie' di pagina
Cerca: 
Versione stampa Versione stampa
Contrasto normale Contrasto normale
Bandiera Inglese Change Language

BARRA DI NAVIGAZIONE

MENù INTERNO
Torna su


CONTENUTO PRINCIPALE
Torna su

PNRA


Programma Nazionale Ricerche in Antartide

L’Italia svolge attività di ricerca in Antartide dal 1985; in quell’anno, infatti, viene istituito il Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA).

Nel 2002 sono stati rideterminati i soggetti incaricati dell’attuazione delle strutture operative, dei compiti e degli organismi consultivi e di coordinamento, delle procedure per l’aggiornamento del programma di ricerche in Antartide nonché delle modalità di attuazione e della disciplina dell’erogazione delle risorse finanziarie.

Nel 2003 nasce il Consorzio per l’attuazione del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide; di tale Consorzio (che ha sostituito l’ENEA come soggetto attuatore del Programma dopo diciotto anni di spedizioni organizzate dall’Ente stesso) fanno parte:

  • l’ENEA (Ente per le Nuove Tecnologie, l’Energia e l’Ambiente);
  • il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche);
  • l’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia);
  • l’OGS (Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale).

L’INGV partecipa anche alla formulazione del programma scientifico triennale delle attività italiane in Antartide; un suo rappresentante è membro della Commissione Scientifica Nazionale per l’Antartide (CSNA) ed ha inoltre l’incarico di formulare, d’intesa con il Consorzio, i piani esecutivi annuali.

Numerose pubblicazioni e ’data base’ testimoniano i notevoli successi ottenuti dall’INGV in oltre venti anni di attività del PNRA. Di seguito i progetti inerenti le attività della sezione Roma2.

 

Progetti in corso

    - - -
Progetti conclusi
  • ANDRILL
    ANtarctic geological DRILLing - Rapporti Temporali tra Attività Vulcanica e Sedimentazione nell’Area McMurdo Sound - Ross Ice Shelf: Implicazioni Tettoniche e Paleoclimatiche
  • EPICA
    European Project for Ice Coring in Antarctica
  • PNRA 1999 - ARM
    Modello del campo geomagnetico in Antartide
  • PNRA 2002-11.1 - MABEL
    Multidisciplinar Arctic BEntic Laboratory: Laboratorio bentico multidisciplinare antartico
  • PNRA 2002-3.10 - GEOIMAG
    GEOphysical IMAGing of Antarctic tectonic and volcanic units in the Transantarctic Mountains and Ross Sea area
  • PNRA 2002-3.2 - ARM-II
    Perfezionamento del Modello di Riferimento Geomagnetico Regionale Antartico (ARM) attraverso l’uso di nuovi dati da satellite
  • PNRA 2003-2.2
    Misure in alta atmosfera e climatologia spaziale
  • PNRA 2003-2.3
    Misure di campi elettromagnetici a larga banda presso l’osservatorio geomagnetico di Baia Terra Nova.
  • PNRA 2003-3.1 - ADMAP2
    Antarctic Digital Magnetic Anomaly Project, The second generation - Integrated Satellite and Near-Surface Geopotential Anomaly Analisys.
  • PNRA 2004-11.5
    Tecnologie per la Glaciologia in Antartide, progettazione e realizzazione di uno Snowradar
  • PNRA 2004-2.5
    Osservatori permanenti per il Geomagnetismo e la Sismologia
  • PNRA 2004-3.5 - REM
    Inversione del campo magnetico terrestre? Ricerca di conferme da studi antartici.
  • PNRA 2004-4.4
    Magnetostratigrafia e magnetismo ambientale di una sequenza sedimentaria Eocenica perforata nell’Oceano Meridionale (ODP Site 738)
  • PNRA 2004-5.2 - SURFMASS
    Bilancio di massa superficiale dell’area di drenaggio di Dome C
  • PNRA 2004-5.5
    Esplorazione e caratterizzazione dei laghi subglaciali antartici
  • PNRA 2004-7.3
    Rete magnetometrica italiana nell’ambito di AIMNet (Antartic International Magnetometer Network).
  • PNRA 2005-12.1
    Esplorazione e caratterizzazione dei laghi subglaciali antartici nella regione di Dome C.
  • PNRA 2006-2.1
    Osservazioni in alta atmosfera e climatologia
  • PNRA 2009-C3.01 - IDIPOS
    Italian Data Base Infrastructure for Polar Observation Sciences
  • PNRA 2013-B3.02 - AUSPICIO
    AUtomatic Scaling of Polar Ionograms and Cooperative Ionospheric Observations

PIE' DI PAGINA
Torna su